Il Logo XRT, bianco.

Rally Ronde del Canavese, nuovi inizi!

Un Rally da Nuovi inizi. Questo è il Ronde del Canavese edizione 2022, con quattro associati XRT pronti a reclamare la scena.

Prima in Liguria, poi (la prima) in Piemonte. La nutrita truppa di XRT si sposta nella Regio Sabauda per il Rally Ronde del Canavese, che vedrà correre ben quattro associati in altrettante classi. Il filo conduttore dell’appuntamento piemontese sarà quello tipico dei Nuovi Inizi. Prima di scoprire il perché, ripercorriamo il Canavese del 2021.

Il Presidente taglia il traguardo

L’edizione 2021 ha visto la partecipazione degli equipaggi Kevin Hegyes – Federico Capilli, su Peugeot 208 R2B aspirata, e Davide Briano – Claudio Pistone, sulla rara Ford Ka N1. Il Presidente è tuttavia l’unico a tagliare il traguardo, facendo segnare un buon 54esimo posto assoluto, sesto in un’agguerrita classe come la fu R2. Quest’anno saranno invece quattro gli equipaggi tinti XRT, vediamo qualI!

Alessio Bert, il vincente va in N3

Non si può dire che la prestazione dell’annata 2021 sia stata una novità per Alessio Bert, concreto quanto veloce pilota originario di Villardora. Tuttavia, l’imposizione netta prima nel CRZ e successivamente nella Finale di Coppa Italia di Classe N1 lo hanno innalzato a vincente nazionale. Uno stimolo così forte che è presto diventato un cambiamento. Dalla fida MG ZR 105, Bert si siede su di una Renault Clio RS Phase 2 di classe N3. Un mezzo da 2000 cc che vede Alessio affrontare una nuova stimolante sfida. Al suo fianco Giuseppe Sucato, esperto navigatore canavesano che ha già bagnato l’esordio di Bert con la piccola inglesina. I due avranno il numero 71.

Pontari, il primo Canavese

Le strade di Prascorsano sono dette l’Università dei Rally, quantomeno dagli appassionati piemontesi. La matricola di quest’anno (sono dette matricole colori i quali entrano per la prima volta in università ndr) sarà Paolo Pontari, giovane Co-Driver albenganese dalla già rilevante esperienza. Paolo percorrerà le note del suo quaderno a bordo della Peugeot 106 Rallye di Classe A5 con il numero 91.

Canavese, gli esperti non mancano

Alessia Cagno è una naviga che conosce molto bene il Canavese. È stata la sua gara di esordio nel 2019 ed ha ripetuto la sua presenza l’anno scorso. Il ritorno è gradito, ma anche per lei c’è una prima volta. Sarà infatti sul sedile di destra di una Citroen C2 RS 1.6 numero 104, “tradendo” così il Leone della Peugeot, finora unico marchio su cui ha corso.

Ed proprio su una delle Peugeot 106, più precisamente su una Rally 1.3 di Classe N1, su cui ha corso Alessia, correranno i fratelli Mattia e Stefano Didero. Secondo Canavese per loro, dopo quello del 2019 corso sempre sulla stessa leoncina. Sul numero 116, l’esperienza c’è, gli avversari sono avvisati!

XRT ovunque!

Dopo un inizio da faville, la prima uscita extra-Liguria è guidata da uno dei più veloci outsider piemontesi, da due navigatori giovani ed esperti e da due fratelli uniti dalla passione per la velocità. Le premesse per continuare al meglio ci sono, così come la voglia di fare risultato anche per Campionato Sociale. La #SfidaOvunque è sempre aperta!

social

UTILItà

Regolamento

CLASSIFICA

PosizioneNomePunti
10°
11°
12°
13°
14°
15°
16°
17°
18°
19°
20°
21°
22°
23°
24°
25°
26°
PosizioneNomePunti
10°
11°
12°
13°
14°
15°
16°
17°
   
   
   
Articoli Correlati

INTERESSATO AL CO-DRIVER?

INTERESSATO AL PURPLE?

INTERESSATO AL GOLD?

INTERESSATO AL SILVER?

INTERESSATO AL BRONZE?